fbpx Caribbean Real Estate: la migliore opzione per investire | Repubblica Dominicana

Il rapido crescita dell'economia della Repubblica Dominicana negli ultimi anni ha portato a una forte crescita del credito, mutando le dinamiche di mercato e sta attirando nuovi operatori.

L'FMI ​​prevede un aumento del PIL dell'5% quest'anno, leggermente in calo rispetto all'2018% di 7.0, ma ancora in testa alla regione.

Se la previsione del prossimo anno di un ulteriore 5% si materializzasse - e con le elezioni presidenziali, vi è il rischio di volatilità - si vedrebbe un 17 da record con una crescita positiva consecutiva.

La crescita dell'economia corrisponde a risultati record per le banche. Nel 2018, Banreservas di proprietà statale - la più grande banca del paese, con una quota di mercato del 32% in termini di attività - ha realizzato un utile netto di 142.3 milioni di dollari, il suo miglior risultato.

Parlando alla conferenza di Felaban a Miami a novembre, Roberto Jiménez, direttore senior delle attività specializzate della banca, ha detto a Euromoney che Banreservas aveva già generato più entrate nette nei primi mesi 10 di 2019.

Nonostante sia un'organizzazione di proprietà pubblica, la banca si è trasformata negli ultimi anni per concentrarsi sul settore privato. Nel 2019, solo il 19% del suo portafoglio prestiti era esposto al settore pubblico - un'inversione di tendenza dall'inizio del decennio, quando solo il 20% dei suoi prestiti è stato concesso a società del settore privato.

Tuttavia, Jiménez nega che la banca stia affollando il settore privato.

"Siamo finanziati dalla nostra base di deposito - non vi è alcun uso anticoncorrenziale di finanziamenti pubblici a basso costo, quindi stiamo competendo su una base equa", afferma.

Jiménez afferma inoltre che la banca mantiene un mandato distinto come banca pubblica.

"Abbiamo l'impronta più ampia e siamo presenti in luoghi che altre banche non considerano redditizi", spiega. "Non vediamo che l'impronta sta scomparendo: potrebbe spostarsi, ma non andrà via."

Prende atto anche dell'acquisizione da parte di Scotiabank del Banco Dominicano del Progreso, per creare una banca al quarto posto più grande nel sistema dietro il Banco Popular Dominicano e il Banco BHD al secondo posto - e sarà ancora circa l'40% inferiore rispetto alla banca al terzo posto in termini del suo portafoglio prestiti.

Un banchiere M&A che opera nel paese afferma di aver controllato i numeri di questa fusione molte volte e "le sinergie pagano i costi molto rapidamente" - essenzialmente aggiungerà un grosso business di carte di credito alla banca esistente della Scozia nella Repubblica Dominicana.

Tuttavia, nonostante la logica dell'acquisizione, i suoi concorrenti non prevedono l'emergere di un altro concorrente.

"Nonostante sia piccola, la Scozia ha sempre avuto una forte offerta di prodotti e, parlando con le aziende, è stata in grado di indicare il suo bilancio internazionale, quindi non vedo che ciò faccia molto in termini di creazione di una banca radicalmente diversa nel sistema ", aggiunge il banchiere.

Popolare

Il Banco Popular Dominicano, la più grande banca del settore privato, è in crescita così fortemente che sta cominciando a guardare a nuove industrie e territori per la crescita.

Popular ha anche goduto di un anno record in 2018, con un utile netto di DOP170.3 milioni - le attività sono cresciute di 11.1% e i depositi di 10.2% - e un rendimento del capitale proprio di 27.8%.

È un riconoscimento che non può aumentare la quota di mercato all'interno della Repubblica Dominicana su una base ponderata per il rischio?

"È un po 'di questo, ma non voglio dire che sia la ragione principale", ha detto a Euromoney Edward Baldera, vicepresidente della banca internazionale, istituzionale e di investimento bancario.

"Abbiamo una base di capitali molto ampia che ci aiuta a esplorare una vasta gamma di opportunità, e non solo all'interno del nostro settore e del nostro paese", afferma.

Baldera non vuole essere coinvolto in particolari, ma afferma che la banca sta prendendo in considerazione opportunità nel settore assicurativo, energetico e infrastrutturale. Dice anche che la banca sta guardando all'espansione regionale - la banca ha voluto far crescere la sua banca di Panama come base per la partecipazione ai prestiti regionali.



È difficile quando hai un'operazione relativamente piccola e devi affrontare gli stessi costi di conformità di tutte le altre banche: Edward Baldera, Banco Popular Dominicano



La banca è uscita dal mercato statunitense nel 2014 alla ricerca di altre opportunità per realizzare un ROE simile sugli investimenti nel mercato nazionale. Baldera osserva, aggiungendo che "c'è ancora spazio per crescere nella Repubblica Dominicana poiché la tecnologia consente una penetrazione molto migliore per i clienti che non sono attualmente banchieri". 

Sia Popular che Banreservas vedono l'attività dei mercati dei capitali locali come una fonte di crescita per le loro operazioni in titoli. La dimensione dell'affare è cresciuta nei mercati locali come un settore delle pensioni in rapida crescita - il settore sta crescendo con $ 100 milioni di nuovi contributi netti al mese - e fornendo un interessante gruppo di acquirenti di documenti aziendali.

I tenori si stanno allungando e stanno emergendo nuovi prodotti: quest'anno un produttore locale di latte ha emesso la prima nota a tasso variabile del paese.

Melvin Deschamps, tesoriere di Banreservas, afferma della sua filiale di inversioni: “Siamo stati molto attivi in ​​questo settore - siamo ben posizionati. Se le aziende vogliono un prestito, possiamo fornirlo o possiamo portarlo sui mercati dei capitali locali. "

La banca fa anche parte del crescente settore della gestione patrimoniale, con due filiali che offrono servizi di amministrazione per conti pensionistici, oltre a offrire gestione del portafoglio e fondi comuni di investimento.

Nuovi arrivati

Nel frattempo, il settore sta vedendo nuovi concorrenti, molti concentrati su questi segmenti di consumatori ad alto rischio.

Una di queste banche è il Banco Vimenca. La banca ha reclutato Jose Obregon di Banreservas all'inizio di 2019 per guidare la sua trasformazione da una società di rimesse - con una quota di mercato dell'40% - e giocatore FX aziendale.

Obregon ora siede nel consiglio di amministrazione di Vimenca e ha gestito il piano della banca per trasformare alcuni dei milioni di clienti 1.2 del settore delle rimesse in clienti bancari.

La banca ha recentemente completato un processo di data mining che ha identificato un segmento dei suoi clienti con punteggi di credito elevati: utenti di uno o più prodotti bancari per più di tre anni senza inadempienza.

La banca sta usando questo elenco - e la rete della compagnia di rimesse delle filiali 60 e degli agenti a tempo pieno 250 - per convertire queste persone in clienti Vimenca.

Riferimento sorgente Euromoney

Confronta gli elenchi

Confrontare